Blog

>

Social Media Marketing

>

Cos’è una Landing Page?

24 Ottobre 2022
24 Ottobre 2022

Cos’è una Landing Page?

Come funziona e come si realizza una landing page di successo?

Le landing page sono pagine il cui scopo è quello di accogliere i visitatori provenienti da un link presente su di una newsletter o in una inserzione sui social network con l’obiettivo di trasformare la visita in un contatto (attività di lead generation) o in una vendita (nuovo cliente).

Puoi utilizzare una landing page per tantissimi scopi, ad esempio:

  • aumentare gli iscritti alla tua newsletter
  • dare la possibilità di richiedere una demo del tuo software o una prova gratuita
  • vendere uno specifico prodotto o servizio
  • promuovere un’offerta in determinati momenti dell’anno, ad esempio il Black Friday
  • offrire un codice sconto in cambio dei dati anagrafici dell’utente
  • consentire agli utenti di iscriversi ad un tuo evento

Proprio in merito a quest’ultimo punto, ti invitiamo a visitare il sito di AppE20, il modo migliore di registrare ed accogliere i partecipanti a fiere, eventi e corsi!

Quali sono le principali differenze tra un sito web e una landing page?

Tutti noi almeno una volta siamo “atterrati” su di una landing page, seppur nella stragrande maggioranza dei casi non abbiamo riconosciuto in essa nulla di diverso rispetto ad un normale sito web.

Il 44% delle inserzioni puntano alla propria home page anziché ad una landing page dedicata!

Qui di seguito abbiamo voluto evidenziare le principali caratteristiche che rendono le landing page diverse da un sito web tradizionale, o da quello che possiamo definire un sito web “mono-pagina”:

  • le landing page non hanno un menu o dei link che possano portarci al di fuori del flusso che abbiamo previsto per il visitatore (non ci sono link ai nostri canali social, alla home page della nostra azienda o ad un blog aziendale)
  • la landing page promuove fin dalla prima sezione visibile il prodotto o servizio per la quale è stata progettata, offrendo al visitatore più informazioni possibili e un pulsante per procedere al contatto
  • la landing page si riferisce sempre e solo ad un unico prodotto, servizio o evento, offrendo eventualmente versioni differenti dello stesso, ad esempio orari di partecipazione differenti, pacchetti “basic” e “pro” o bundle relativi all’acquisto multiplo del servizio in oggetto
  • all’interno delle landing page sono presenti le CTA (call to action), pulsanti o elementi grafici il cui scopo è quello di attirare l’attenzione affinché l’utente decida di cliccare
  • le landing page hanno sempre lo scopo di ottenere un recapito del visitatore (email o telefonico), di vendere un prodotto di punta, un servizio o promuovere la partecipazione ad un evento o ad un webinar per consentirne la prevendita dei posti a sedere.

Anche all’interno di un sito web è possibile ottenere lo stesso risultato, con l’unica eccezione che l’utente rischia di essere distratto da banner, link, e menu che portano ad altre pagine o popup di altro genere che inevitabilmente mettono l’utente di fronte a troppe scelte, rischiando quindi di perdere ogni possibilità di trasformare quella visita in quella che nel gergo viene definita “conversione”.

Strategie ed errori comuni

Uno degli errori più comuni è quello di considerare sufficiente una sola landing page per tutti i propri servizi, prodotti e campagne. Infatti, è statisticamente provato che le aziende con almeno 15 landing page vedono un significativo aumento dei lead, superiore al 50% e aziende con oltre 40 landing page riscontreranno un aumento del 1200% rispetto a chi ha meno di 5 landing page dedicate ai propri prodotti e servizi.

Un altro errore deriva dall’errata struttura del flusso della pagina o peggio ancora, da un tempo di caricamento eccessivo. Ben il 40% degli utenti abbandona un sito i cui tempi di caricamenti sono superiori ai 3 secondi.

I form sono il cuore delle landing page, ma spesso richiedere troppe informazioni porta gli utenti ad abbandonare la pagina. Richiedere oltre 4 campi, tra nominativo, recapito e altre informazioni, può ridurre di molto le conversioni. Non a caso, il numero di iscritti alle newsletter è maggiore in chi chiede solo l’indirizzo e-mail rispetto a chi chiede anche un nominativo o di indicare delle preferenze relative al proprio brand.

L’utilizzo di una call to action poco efficace o la semplice parola “INVIA” nei form di contatto non offrono alcun valore aggiunto, a differenza di frasi come “CLICCA QUI”, “RICHIEDI UNA DEMO GRATUITA” o “CONTATTACI ORA”.

Marketing con le landing page

A questo punto ti starai chiedendo quanto sia efficace una landing page e se possa valer la pena realizzarne una per i tuoi prodotti e servizi; proviamo a parlare di numeri.

Solo il 50% delle landing page pubblicate viene monitorata affinché possano essere migliorate le conversioni future.

Mediamente il tasso di conversione tra tutti i settori è del 2,35% con picchi fino al 10% in base alla categoria di appartenenza e alla qualità del contenuto.

Nello specifico i servizi finanziari, confronto bollette, assicurazioni e investimenti sono i settori con il tasso di conversione più elevato, spesso attorno al 10%, mentre le organizzazioni non profit abbassano la media con un tasso di conversione di appena il 2%.

Altro dato importante è dato dal tipo di dispositivo utilizzato durante queste conversioni:

  • desktop: 4,14%
  • tablet: 3,36%
  • smartphone: 1,53%

Un dato molto semplice ma importante da considerare per la propria strategia: gli utenti effettuano una prima ricerca da smartphone per farsi un’idea, dopodiché proseguono la ricerca ed eventualmente concludono l’ordine mentre sono comodi davanti al pc o davanti un tablet così da poter confrontare meglio le alternative.

Questo si traduce nella necessità di rendere le proprie landing page estremamente efficaci fin dal primo impatto su smartphone, così che l’utente possa convincersi senza dover rimandare l’approfondimento ad un secondo momento.

Conclusioni

Se hai in programma una campagna pubblicitaria su Facebook, Instagram, LinkedIn o su YouTube, o vuoi stampare semplicemente dei volantini in cui inserire un QrCode che rimanda al tuo sito web, è arrivato il momento di realizzare una landing page per massimizzare le conversioni e monitorare al meglio i risultati.

Le landing page sono uno strumento potente e prezioso per il tuo business. Mettiti in contatto con noi per scoprire come valorizzare la tua offerta attraverso la realizzazione di una landing page su misura, clicca qui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Potrebbe interessarti anche...