Blog
7 regole per un buon sito web
Tags: buon sito, 7 regole, menu sito, testi web, sito ottimizzato

7 regole per un buon sito web

Realizzare un buon sito è apparentemente facile; da quello più semplice fino a quello evoluto, dinamico e corposo. In ogni caso ci sono alcune regole che in tutti è bene seguire.

  1. Il sito è per gli utenti e non per te
    Se è pur vero che il sito è tuo e in un certo senso deve piacerti, ricorda sempre che se vuoi che funzioni, deve piacere ancor di più ai tuoi utenti.
    Un sito aziendale o comunque un sito non completamente personale deve avere come primo obiettivo quello di ottenere un risultato che, nella maggioranza dei casi, sarà attrarre potenziali clienti,  far conoscere i tuoi prodotti e i tuoi servizi o vendere qualcosa.
    Per ottenere ciò il sito deve piacere ai tuoi utenti e lo devono trovare utile. Se l’utile dipende dai contenuti, il gradevole dipende dal suo aspetto. Il layout deve essere adatto al tuo sito e non solo piacere a te, così come i colori che devono sottostare a regole ben precise. Essere attenti  (fino a un certo punto) alle tendenze del web è importante. Il sito deve avere chiarezza, facilità di navigazione e di lettura, coerenza con le altre forme di comunicazione della tua azienda (volantini, brochure, logo e colori). Metti in risalto i punti vincenti del tuo prodotto e le informazioni più importanti, altrimenti tutto sembrerà uguale.

  2. Il menù è importante
    Senza un menù ben organizzato, far scoprire i contenuti del tuo sito diventa difficile. E non si risolve mettendo tutto in homepage.
    L’utente non deve sentirsi spaesato e trovare difficile navigare. Non deve indovinare cosa conterrà la pagina, ma capirlo ancora prima di aprirla.
    Catalogare non è facile, ma se devi farlo, ad esempio per un catalogo di prodotti, cerca di seguire i siti più famosi o seguire le convenzioni adottate generalmente (per prodotto, per marca, alfabetico, per caratteristiche ecc. ecc.).



  3. Niente effetti speciali
    Evita video, animazioni e musiche se non sono in linea con il tuo sito.
    Un sito professionale non deve stupire gli utenti, ma dare loro quello che cercano. Se per diverso tempo si è cercato di stupire l’utente, anche senza motivo, ora si cerca invece di rispettarlo. Mettere lunghe e pesanti animazioni o musiche che partono all’avvio del sito senza richiesta risulta poco professionale.
    Se mettere video, audio, animazioni utili, da un valore aggiunto al sito, fallo altrimenti meglio lasciar stare.

  4. Testi brevi e adatti al web
    Online è difficile leggere e sappiamo che l’utente resta solo pochi secondi su una pagina.
    Pensare di riportare sul web testi nati per la carta spesso è un errore. Sul web si legge diversamente, si legge in genere poco e velocemente. Quindi, testi brevi e ben studiati. Titoli ben fatti possono attrarre l’utente. Sommari o brevi introduzione tornano utili. Approfondimenti e link esterni possono essere molto più utili se raggruppati alla fine del testo.
    Mettete in grassetto (bold) i termini più importanti, lasciate spazi bianchi, non ammassate i testi. Queste accortezze trasformano i vostri testi in buoni testi per il web.

  5. Attenzione alle immagini
    Una bella foto vale mille parole, anche in internet. Non avere foto decenti  è un errore  abbastanza frequente e di sicuro grava sulla realizzazione del sito web aziendale. Se non hai foto decenti di azienda, prodotti, ecc, organizzati. Chiama un fotografo e poni rimedio. Delle belle foto incidono tantissimo sull’aspetto grafico del sito. Quindi meglio avere foto belle.



  6. Il sito deve essere ottimizzato per il cellulare
    Con la crescente diffusione dei dispositivi mobili è importante che il nostro sito sia consultabile anche da Smartphone e Tablet. Anzi dalla scorsa primavera i motori di ricerca penalizzano i siti non ottimizzati per il mobile. È dunque imperativo fare in modo che soddisfi questo requisito per meglio posizionarsi.
    A questo indirizzo https://www.google.com/webmasters/tools/mobile-friendly/ puoi controllare con lo strumento messo a disposizione da Google la compatibilità del tuo attuale sito con i dispositivi mobili.

  7. Metti in chiaro chi sei e i contatti
    Per mettere in piedi una buona relazione con i visitatori del tuo sito, mettici la faccia. La pagina “Chi siamo” deve usare immagini che raccontano la tua azienda e fanno vedere cosa fate. Fai conoscere chi c’è dietro al tuo business, utilizza le foto tue e delle persone che lavorano con te (se possibile) per far vedere che dietro lo schermo ci sono persone vere. In questo modo, aumenta la credibilità e l’autorevolezza del tuo brand, facendoti percepire sempre più affidabile e trasparente.
    La pagina "Contatti" deve essere presente con tutti i dati per poterti contattare, incluso un modulo (molto semplice, altrimenti non sarà usato) per poterti inviare un messaggio o una richiesta e la mappa con l'indirizzo reale della tua sede.

Richiedi informazioni